A taste of luxury

Recupero di un Casale rurale dei primi del Novecento

  1. luoghicomuni_ristrutturazione_Acilia_Roma_01
  2. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_02
  3. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_03
  4. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_04
  5. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_05
  6. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_10
  7. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_09
  8. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_06
  9. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_08
  10. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_07
  11. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_11
  12. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_12
  13. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_13
  14. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_14
  15. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_15
  16. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_16
  17. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_17
  1. luoghicomuni_ristrutturazione_Acilia_Roma_01
  2. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_02
  3. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_03
  4. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_04
  5. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_05
  6. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_10
  7. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_09
  8. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_06
  9. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_08
  10. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_07
  11. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_11
  12. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_12
  13. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_13
  14. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_14
  15. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_15
  16. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_16
  17. luoghicomuni_ristrutturazione_Laurentina_Roma_17

Un assaggio di lusso in un casale rurale romano dei primi del Novecento in cui abbiamo cercato di far emergere alcuni elementi originali, attualizzandoli in chiave moderna.

Nella sala, gli elementi caratteristici dell’epoca, come la muratura in pietra con i ricorsi in mattoni e il tetto a falde in legno erano stati nascosti, ed ora tornano a nuova vita.

Il progetto vuole infatti, recuperare questi elementi e valorizzarli, portando un’atmosfera sofisticata in un elegante gioco di contrasti con i materiali originali.

Per il pavimento abbiamo scelto Royal sand di Ceramica Sant’Agostino.

 

Passiamo alla cucina, un unico ambiente insieme alla sala da pranzo, separato da un’elegante vetrata dal gusto retró.

Il pavimento della sala da pranzo e della cucina è l’ Heritage di Ceramica Fioranese, un prodotto fortemente legato alla calda tradizione dell’argilla lavorata e cotta in piastre.

Il formato scelto è l’Exagona nei colori ivory, begie e grey, che sfuma entrando in cucina e diventa decoro nelle 5 texture proposte dall’azienda.

 

Infine,  i due bagni, in cui predomina uno stile classico rivisitato con eleganza.

Per i rivestimenti la boiserie è E’lysées di Devon & Devon per entrambi i bagni.

 Per il bagno con vasca abbiamo scelto un pavimento Marvel grey stone di Atlas Concorde.

Mentre per il bagno con doccia, il parquet Creta di Listone Giordano.

Il rivestimento interno della doccia è il mosaico tridimensionale Pulsar, della collezione Crono di Giugiaro Design in collaborazione con Mosaico+.